Coworking aziendale: cos’è e come funziona

Nel corso degli ultimi anni, i modi e i tempi del lavoro hanno subito molte variazioni rispetto al lavoro d’ufficio classico a cui eravamo abituati da decenni. Dopo il periodo della pandemia da Covid-19 e alla conseguente diffusione del lavoro da remoto, è ancor più probabile che non si torni indietro, ma che saranno le aziende stesse a voler immaginare nuovi metodi per lavorare sempre meglio.
In questo senso, una delle soluzioni più interessanti è certamente quella del coworking aziendale.

In questo articolo scopriremo tutto quel che c’è da sapere riguardo a questa nuova pratica e vedremo quali sono i principali vantaggi di questa tipologia di lavoro condiviso.

Vuoi avere maggiori informazioni?

TELEFONACI ORA
SCRIVICI UNA EMAIL

Che cosa s’intende esattamente per coworking aziendale?

Per comprendere bene, chiediamoci in primo luogo: che cos’è e come funziona, di norma, il coworking?

Nel coworking classico, un singolo professionista (ad esempio un lavoratore freelance o autonomo) decide di affittare una singola postazione d’ufficio.
La struttura ospitante mette solitamente a disposizione un open space con diverse scrivanie, complete di tutto il necessario per poter cominciare a lavorare da subito: mobilio, connessione wi-fi, luce, acqua, riscaldamento, servizio di pulizie e segreteria.
La postazione viene affittata per un certo tempo, anche un giorno soltanto.
Ciò consente al lavoratore di ottenere, per una cifra piuttosto bassa, tutti i benefit di un ufficio, nonché la possibilità di incontrare altri colleghi appartenenti a molti settori diversi, dando vita a un ambiente vivace e stimolante.

Il coworking aziendale condivide con la forma originaria la caratteristica principale, ovvero la condivisione di uno spazio di lavoro.

Tuttavia, gli attori che si trovano a lavorare fianco a fianco non sono singoli lavoratori.
Si tratta, invece, a seconda dei casi, di diverse aziende o start up.
Si può avere in diverse forme:

  • Una struttura adibita a spazio coworking può riservare un’area a una singola impresa, mentre il resto dello spazio verrà affittato invece da singoli lavoratori.
  • Più aziende o start up condividono un unico ambiente di lavoro, in una struttura indipendente da ciascuna di esse.
  • Alcune imprese che hanno qualcosa in comune (perché si tratta, ad esempio, di aziende partner, o di start up che operano nello stesso settore) scelgono uno spazio e lo utilizzano insieme.

Ma come si trova uno spazio adatto al coworking aziendale?

Solitamente, rivolgendosi a una struttura specializzata, come un centro uffici o un business center, che dispongono di ampi spazi in edifici di pregio e situati in posizioni strategiche.

Posizione e parcheggio sono, infatti, due fattori fondamentali da prendere in considerazione quando si sceglie in quale spazio per coworking aziendale vogliamo insediare la nostra attività: dobbiamo essere facilmente raggiungibili sia dai nostri dipendenti che dai nostri clienti, sia con mezzi pubblici che privati.

Inoltre, la professionalità dello staff vi consentirà di godere appieno dei vantaggi del coworking aziendale.

Richiedi il tuo preventivo personalizzato online?

TELEFONACI ORA
SCRIVICI UNA EMAIL

I vantaggi del coworking per aziende

Perché scegliere un coworking aziendale?
I motivi sono molteplici. È importante ricordare che un contratto di coworking non include solamente il semplice utilizzo di uno spazio, come può accadere nel caso dei contratti di locazione semplici.

Il coworking aziendale comprende sempre anche una serie di servizi, che sono parte integrante del concetto stesso di coworking. È proprio questo insieme a rendere il coworking aziendale così vantaggioso.
Tuttavia, non si tratta solo di questo. L’ambiente condiviso, infatti, offre anche altri benefici, che ora vedremo nel dettaglio.

Aumento produttività

Il lavoro in uno spazio di coworking aziendale permette un notevole arricchimento rispetto alla normale esperienza lavorativa.

La vicinanza con altre realtà aziendali consente infatti di creare maggiori e migliori occasioni di networking.
Ciò è particolarmente importante nel caso di giovani start up innovative, che crescono grazie alla creatività dei propri componenti.
L’ambiente è stimolante, consente il contatto con altre aziende, provenienti dallo stesso settore o anche da mondi completamente differenti. Il luogo di lavoro diventa un posto dinamico, mai noioso, vivo e in grado di dare davvero qualcosa in più ai suoi abitanti.
Lavorare fianco a fianco porta a stringere relazioni e collaborazioni fino a prima impensabili e contribuisce alla crescita della nostra azienda.

L’atmosfera di condivisione e collaborazione aumenta la produttività di ogni singolo lavoratore e dell’azienda nel suo complesso.

Abbattimento dei costi

Scegliere di far lavorare la propria azienda in un coworking aziendale è una scelta che consente anche di abbattere notevolmente i costi da sostenere, rispetto a un ufficio tradizionale.
Come abbiamo accennato, questo è dovuto in particolare alla fornitura compresa nel prezzo di diversi servizi:

  • Le utenze sono comprese nel costo dell’affitto: luce, acqua, riscaldamento e raffrescamento e canone internet. Ciò consente di dividere la quota intera con tutti gli altri clienti della struttura, contenendo i costi.
  • Il servizio di pulizie è anch’esso già compreso nella tariffa, permettendo di risparmiare sui costi di una ditta esterna di pulizie o di addetti specializzati.
  • È presente un servizio di segreteria e reception che potrà accogliere i partner commerciali e i clienti, rispondere al telefono e smistare la posta, costituendo un’ulteriore voce di risparmio.
  • Nel caso di aziende e start-up che necessitano di attrezzature simili, come macchinari, stampanti 3D e molto altro, la possibilità di condividerli permette di ripartire il costo iniziale di acquisto, dando la possibilità anche a piccole imprese di avviare più facilmente la propria attività.

Maggior risparmio

Vi sono anche una serie di altre possibilità di risparmio da tenere in considerazione e che sono offerte da un coworking aziendale.

  • Il coworking aziendale è perfetto per aziende che fanno largo uso di smart-working e i cui lavoratori si dividono agilmente tra il lavoro da remoto e quello in ufficio. Sarà facile organizzarsi per turni, avendo comunque un quartier generale ma rispondendo anche facilmente alle esigenze dei dipendenti che preferiscono lavorare da casa almeno alcuni giorni a settimana. Il coworking aziendale permetterà di tagliare i costi del mantenimento dell’ufficio senza rinunciare a tutti i benefici.
  • Questo tipo di soluzione garantisce anche altri servizi accessori molto interessanti: ad esempio, la possibilità di affittare al bisogno una sala conferenze, una sala riunioni o uno show-room temporaneo, senza perdere tempo nella ricerca e senza bisogno di spostare l’azienda in un ufficio più grande solo per queste occasioni.
  • Il coworking aziendale garantisce la massima flessibilità: il contratto può durare per il tempo necessario, senza bisogno di vincolarsi per un tempo molto lungo a uno stesso luogo, che in poco tempo potrebbe non essere più adatto a un’azienda in crescita.

Da quanto si è detto, comprendiamo che il coworking aziendale è una possibilità innovativa e dinamica, capace di mettere in contatto aziende e lavoratori, contenere i costi e assicurare una grande flessibilità. Per questo potrebbe essere la soluzione ideale per aziende e start up del futuro.