Dieci consigli per una Startup di successo

In questo articolo parleremo dei dieci consigli che faranno della tua nuova impresa una start up di successo.

Le start up sono imprese recenti, legate spesso all’iniziativa dei giovani e che si basano su ricerca e innovazione.
Se possiedono caratteristiche adeguate, possono accedere ai contributi degli incubatori certificati che offrono servizi per sostenere la nascita e lo sviluppo di start up innovative.
Beneficiano di un regime fiscale agevolato, possono accedere facilmente a diversi tipi di aiuti, raccogliere fondi tramite il crowdfunding e pagare il personale in modo flessibile.

Quali sono i consigli per portare una start up al successo?

  1. Comincia con un’idea: Il primo passo è certamente avere una buona idea su cui costruire la nostra start up, che deve nascere per risolvere un bisogno autentico: in questo modo il pubblico ne comprenderà certamente l’utilità e l’originalità.
  2. Scegli il tempo giusto: Se la tua idea è innovativa, mettila a disposizione per primo, battendo il più possibile sul tempo i concorrenti; Presentala in un momento in cui le persone possano rendersi davvero conto della sua utilità, per non “bruciarla”.
  3. Scegli il giusto team: Scegli al tuo fianco persone diverse, che mettano in comune competenze molteplici. Assicurati che siano collaborativi e fa’ in modo di creare un ottimo clima all’interno dell’azienda.
  4. Ascolta i feedback dei clienti: Il famoso modello della Lean Startup, perfezionato da Eric Ries, prevede di far crescere un’impresa eliminando gli sprechi: in primo luogo, non investire tutto in un prodotto che non risponda alle esigenze del pubblico. Parte fondante di questo modello è quindi l’ascolto attento dei feedback ricevuti dai clienti, che va cominciato immediatamente, talvolta prima di commercializzare realmente il prodotto.
  5. Sii preparato: Crea un piano finanziario accurato e valuta attentamente la tua strategia. In questo modo non ci saranno brutte sorprese e la tua impresa sarà più appetibile per possibili investitori.
  6. Cura la promozione: È molto importante che l’offerta della tua startup raggiunga il pubblico nel modo più capillare ed efficace possibile. Avere una buona immagine e un profilo accattivante, soprattutto sul web, sarà un grosso aiuto per cominciare.
  7. Credi nel tuo progetto: Investire in una tua idea e creare qualcosa di nuovo e solo tuo è un enorme impegno e una grossa soddisfazione. La passione ti porterà a superare gli ostacoli, convincerà gli altri a credere in te e terrà alto il morale di tutto il team.
  8. Non temere di chiedere consigli: Quando hai dei dubbi, affidati a chi è più esperto. Chiedi consiglio a dei professionisti per i casi specifici, ma ascolta anche le esperienze di chi ha già fatto successo. L’istinto è importante, ma può essere insidioso: trova la giusta via di mezzo.
  9. Cura le relazioni: Il network è fondamentale per cominciare. Dai un’immagine della tua azienda che sia al contempo amichevole, affidabile e professionale: questo aiuterà a creare nuovi agganci e opportunità di collaborazione, oltre che ad allargare la clientela.
  10. Scegli uno spazio di lavoro adeguato: Il luogo di lavoro è fondamentale per mettere in moto le energie, per lavorare in serenità e per dare un’impressione autorevole al nostro cliente.

Gli ultimi due punti in particolare possono dipendere molto anche dalla scelta dell’ufficio per start up. Vediamo come.

Uffici per startup

A che cosa serve un ufficio per una startup?
Anche se ultimamente molte aziende si sono convertite allo smart working, i benefici di avere un vero ufficio sono ancora molto evidenti, in particolare per una start-up innovativa.

Le start-up nascono e si mantengono in vita grazie a un’innovazione continua dovuta allo scambio di idee tra i membri del team. Lavorare insieme, faccia a faccia, in un ambiente adatto e fornito dei materiali necessari, rende questo scambio estremamente più immediato e fecondo.

L’ufficio per start up va scelto anche in base all’immagine dell’azienda che si vuole trasmettere ai clienti o agli investitori.
Accoglierli in uno spazio che dia un’immagine di professionalità e creatività renderà noi e il nostro progetto più autorevoli ai loro occhi.

Anche la posizione va considerata. Il posto scelto è facilmente raggiungibile? La zona è tranquilla e l’impressione che dà è buona? C’è sufficiente parcheggio? Sono tutte domande che vale la pena porsi quando si sceglie dove collocare una nuova start-up. Alcuni preferiscono il centro perché più vivace, ma talvolta i costi sono proibitivi e gli spazi angusti. Molte periferie però, grazie a nuove costruzioni o a lavori di recupero, si stanno rivitalizzando e ospitano molte nuove realtà aziendali, offrendo spazi più ampi e comodi e prezzi più contenuti. La scelta va fatta pensando alle proprie possibilità e al proprio tipo di attività.

Vantaggi coworking per startup

Il coworking è una forma di condivisione degli spazi di lavoro che rappresenta una possibilità importante per le start up.
Innanzitutto, perché tale condivisione riguarda anche alcuni servizi, come le utenze, la connessione a internet, i servizi di pulizie o segreteria.
Ciò permette di ammortizzare i costi, che sarebbero notevolmente più elevati nel caso in cui si affittasse semplicemente un immobile.
I contratti di coworking sono inoltre più flessibili dei normali contratti di locazione e permettono quindi di spostarsi più agevolmente qualora la location non risponda più alle esigenze della start up.

Il coworking è inoltre molto più che una semplice “coabitazione” di lavoratori o aziende: si tratta di una situazione di lavoro innovativa, che consente alle aziende e ai lavoratori di fare networking, di creare una rete importante di relazioni, di beneficiare di un ambiente stimolante che preveda la collaborazione e la condivisione di idee.

Per tutti questi motivi è particolarmente adatto alle start up.

Risparmi uffici arredati per smart company

Scegliere un ufficio per start up arredato consente certamente un risparmio su diversi livelli:

– Di tempo e fatica, perché l’ufficio verrà consegnato già pronto all’uso e non sarà necessario perdere giornate di lavoro per pensarlo ed allestirlo;

– Di costi, perché oltre a dispensare la start up dall’acquisto di mobilio, che potrebbe anche non rivelarsi più adatto qualora si decidesse di cambiare luogo di lavoro, permette di stipulare contratti molto più flessibili e adatti alle esigenze di un’azienda in via di sviluppo. Inoltre, permette di non preoccuparsi di molte spese accessorie, come le spese di condominio, le utenze e i costi delle pulizie.

Per gli stessi motivi di agilità e libertà, questa scelta è inoltre molto agevole per aziende che utilizzano lo smart working o che hanno bisogno di soluzioni temporanee e non vincolanti.

Vuoi avere maggiori informazioni?

TELEFONACI ORA
SCRIVICI UNA EMAIL

Perchè una startup dovrebbe scegliere coworking

Sulla base di tutto ciò che è stato detto, i motivi per cui una start up dovrebbe scegliere il coworking sono diversi:
1. Permette di usufruire non solo di uno spazio, ma di molti servizi, contenendo i costi;
2. Garantisce maggiore flessibilità rispetto all’acquisto o al classico affitto di un ufficio;
3. Consente di lavorare in un luogo adatto, dove il team si può riunire e consolidare e dove accogliere adeguatamente i clienti e i collaboratori;
4. La start up può svilupparsi in un contesto dinamico e vivace, che stimola la circolazione di idee;
5. Favorisce il networking con altri lavoratori e imprese.

Stai pensando di affittare un ufficio?
Progettiamolo insieme!

INIZIA A PROGETTARE IL TUO FUTURO, CREA IL TUO UFFICIO!